Museo Diocesano di Milano

Il Museo Diocesano di Milano è stato immaginato e voluto dagli arcivescovi di Milano, che vi hanno posto impegno e attenzione a partire dagli anni Venti con il Beato Cardinale Ildefonso Schuster, fino all’inaugurazione del 2001 con il Cardinale Carlo Maria Martini.
Intende raccontare la storia della Diocesi Ambrosiana, dal Vescovo Ambrogio in poi.
Espone opere d’arte di straordinaria importanza, provenienti dal territorio della Diocesi e da collezioni private.
Si occupa principalmente di didattica, destinata ai bambini, ma anche ai giovani e agli adulti.
Realizza esposizioni, coinvolgendo soggetti italiani e stranieri.
Pubblica libri.
Lavora con le università.
Organizza incontri, conferenze, dibattiti e corsi di formazione.
Soprattutto è un luogo dedicato alle speranze e alle domande della nostra società nell’incontro con l’arte e con la saggezza cristiana.
Aperto a tutti invita a partecipare alle sue iniziative quanti sono interessati alla ricerca del senso della vita.
Il chiostro, spazio sempre più aperto alla Città, le collezioni, la biblioteca e le diverse attività ne fanno un luogo storico, vivace e vivibile. Obiettivo strettamente correlato alle finalità del Museo, è essere identificato come spazio accessibile, dinamico e piacevole.

SFOGLIA IL DIARIO
DI 15 ANNI D’ATTIVITA’ (1998-2013)