La Collezione

Opere di varia provenienza

Il nucleo più consistente di opere, dipinti, sculture e disegni databili dal IV al XX secolo, proviene dall’ingente patrimonio artistico della Diocesi. La scelte delle opere di provenienza diocesana è stata affidata a studi accurati e minuziosi a partire dallo stesso Archivio dei Beni Artistici della Diocesi, oggi conservato presso il Museo. Indagini e sopralluoghi nelle varie parrocchie hanno consentito di individuare veri e propri tesori nascosti e di avviare l’azione di recupero e valorizzazione del patrimonio artistico diocesano che resta una delle funzioni distintive del Museo.

Nell’occasione del suo decennale, nel 2011, il Museo ha anche inaugurato una sezione dedicata all’opera scultorea di Lucio Fontana. Agli importanti bozzetti preparatori per la quinta porta del Duomo di Milano ed alla Pala della Vergine Assunta, provenienti dalla Veneranda Fabbrica del Duomo e già nelle collezioni sin dal 2000, si è aggiunta la Via Crucis bianca del 1955, depositata al Museo Diocesano dalla Regione Lombardia.

E’ invece giunta per lascito testamentario la collezione di Antonio Sozzani, importante raccolta di disegni collezionati con il consiglio competente e lungimirante di Giovanni Testori. Si tratta di una raccolta straordinaria di opere dal XVI al XIX secolo, con inediti di indubbia rilevanza storico artistica. La collezione Sozzani, attualmente in fase di musealizzazione, non è ancora esposta al pubblico.

Recentemente ha fatto ingresso in collezione, come lascito testamentario, anche tutta l’opera pittorica di Ambrogio Magnaghi (1912-2001), significativo artista milanese che si muove all’interno della poetica del surreale. I depositi del Museo custodiscono inoltre significative opere del Novecento ed altre del nuovo secolo, a testimonianza del vivo interesse del Museo per la contemporaneità.

  • Garaert van der Strecken (1615-1677) da cartone di Abraham van Diepenbeeck
    Trionfo di Costantino a Roma, orditi di lana

  • Andrea Mainardi detto il Chiaveghino
    Madonna del Rosario e angeli, inizio XVII sec., olio su tela

  • Simone Peterzano
    Annunciazione, 1578, olio su tela

  • Giulio Cesare Procaccini
    Pietà, secondo quarto XVII sec., olio su tela

  • Mosè Bianchi
    Crocifissione, ultimo quarto XIX sec., olio su tela

  • Lucio Fontana
    Via Crucis “bianca”: V Stazione, 1955, ceramica smaltata

Acquista
il catalogo del museo

 
 

Il Museo Diocesano di Milano raccoglie un patrimonio ingente di opere dal IV al XXI secolo. giunte al museo sotto forma di lasciti, depositi o donazioni. Si tratta di dipinti, sculture, oggetti di oreficeria, disegni: indiscussi capolavori che documentano ampiamente gli esiti dell’arte lombarda sino ai nostri giorni, qui posti a testimonianza viva della ricca produzione artistica ambrosiana e del gusto collezionistico non solo arcivescovile, ma anche privato.

 + ACQUISTA ONLINE

Immagine Anteprima