News

FESTIVAL TEATRALE: TRA CASCINE E ABBAZIE

Tra Cascine e Abbazie.
Festival di Teatro nella Valle dei Monaci
8-11 settembre 2016

Per la prima volta la Valle dei Monaci- il territorio a sud Milano bagnato dalla Vettabbia, che scende da piazza Corvetto toccando Chiaravalle e proseguendo fino al Lambro -  si trasforma in un palcoscenico sul quale prenderanno vita spettacoli, attività culturali, laboratori con un ventaglio di proposte di qualità, anche per i bambini.

L’apertura del Festival avverrà presso il Museo Diocesano
GIOVEDI 8 settembre 2016

MATER STRANGOSCIAS
di Giovanni Testori
Regia di Gigi Dall’Aglio con Arianna Scommegna, alla fisarmonica Giulia Bertasi.
Produzione ATIR Teatro Ringhiera.

Mater strangosciàs è l’ultimo dei “Tre lai”, i tre monologhi scritti da Giovanni Testori negli ultimi giorni della sua vita. Tre lamenti funebri ispirati a tre straordinarie figure femminil: Cleopatra, Erodiade e La Madonna. Mater strangosciàs è una donna del popolo, umile, semplice, pura. La sua terra: la Valassina brianzola. Piange la perdita del figlio. Si rivolge a Lui. Gli chiede perchè gli uomini debbano patire così tanta sofferenza. Gli domanda la ragione, il senso di quel “Sì” che lo ha portato al sacrificio più grande di tutti: la perdita della propria vita. Lo fa in dialetto brianzolo, la lingua della terra sua e dello stesso Testori. Una lingua che il poeta ha reinventato mescolandola con il latino, lo spagnolo, il francese. Mater strangosciàs è’ l’ultima opera di Testori. E’ un addio. Una preghiera. Un testamento. Un lascito di speranza.

Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21.00
Spettacolo GRATUITO, su prenotazione

In occasione dell’iniziativa il Museo Diocesano propone l’apertura straordinaria con biglietto d’ingresso ad un costo agevolato di 10€ comprensivo di visita guidata alla Sala dedicata alle opere di Lucio Fontana e aperitivo al Chiostro Bistrot.
Tre turni di visita: h.19.45 / h. 20.00 / h. 20.15

Per informazioni e prenotazioni

La partecipazione allo spettacolo Mater Strangosciàs è gratuita, ma i posti sono limitati. Per questo è necessario prenotare cliccando QUI
Maggiori informazioni sul festival e programma completo sul sito www.valledeimonaci.org